NICHELATURA ELETTROLITICA

CHE COSA E'?

Il processo di nichelatura elettrolitica è uno dei processi fondamentali della galvanostegia. E' la colonna portante di tutta una vasta serie di depositi galvanici che possono avvenire convenientemente solo avendo come sottostrato il nichel elettrolitico.

La nichelatura può essere realizzata con varie finiture, grazie al fatto che sono noti da molti anni additivi che, opportunamente dosati nel bagno galvanico di nichelatura conferiscono particolare aspetto estetico e conseguente specifica resistenza alla corrosione.

Esiste quindi il nichel opaco che viene ottenuto da bagni sostanzialmente esenti da additivi organici e, se ben applicato, presenta ottima resistenza alla corrosione,  Il nichel lucido ottenuto da bagni dove sono impiegati svariati additivi organici, per cui esistono bagni che producono depositi molto brillanti con poco spessore di nichel e scarsissima resistenza alla corrosione e bagni con buon rapporto lucentezza e resistenza alla corrosione. 

Esiste il nichel semilucido , con buona resistenza alla corrosione, impiegato come finitura o come sottostrato del nichel lucido.

Esistono infine bagni che conferiscono al deposito di nichel effetti particolari come il nichel "perla" o "satinato".

Gli impianti per la nichelatura sono linee  composte  da vasche dove gli oggetti da nichelare vengono mossi da veloci carriponte seguendo dei cicli predeterminati che dipendono dal tipo di materiale da nichelare e a parità di materiale, dallo stato superficiale dello stesso.

Le vasche contengono prodotti chimici in soluzione acquosa dove a predeterminate temperature, tempi di permanenza, eventuali densità di corrente, vengono svolte operazioni di sgrassatura,per togliere gli inevitabili oli e grassi delle lavorazioni meccaniche operate precedentemente sui particolari. Vengono operati decapaggi per togliere gli ossidi e attivazioni per rendere le superfici idonee a ricevere il deposito di nichel. La vasca di nichelatura (cella elettrolitica) contiene i sali di nichel con tutti gli additivi e il nichel metallo (anodi) che con il passaggio della corrente elettrica andrà in soluzione e formerà il deposito di nichel sugli oggetti da rivestire. Tutti i parametri fisici del processo vengono controllati automaticamente, le concentrazioni di tutti i prodotti nelle varie vasche vengono ripristinati in continuo in base alla superficie trattata (corrente fluita) o su analisi chimica effettuata a frequenze prestabilite ed aggiornate.

Materiali

Acciaio inox, AISI 316, AISI 304, AISI 303,

Acciaio al carbonio, ferro, C40, C45, AVP, AVZ

Alluminio, alluminio pressofuso, 2011, 11S, 6060, 6082, 7075, Anticorodal, Ergal

Ottone, rame

Sinterizzati

Zama

Normative

UNI ISO 1458

UNI 5342

Settori

Automotive, ciclo, motociclo, arredamento, idrosanitario, minuteria , meccanica

COME VIENE REALIZZATA

Gli impianti per la nichelatura sono linee  composte  da vasche dove gli oggetti da nichelare vengono mossi da veloci carriponte seguendo dei cicli predeterminati che dipendono dal tipo di materiale da nichelare e a parità di materiale, dallo stato superficiale dello stesso.

Le vasche contengono prodotti chimici in soluzione acquosa dove a predeterminate temperature, tempi di permanenza, eventuali densità di corrente, vengono svolte operazioni di sgrassatura,per togliere gli inevitabili oli e grassi delle lavorazioni meccaniche operate precedentemente sui particolari. Vengono operati decapaggi per togliere gli ossidi e attivazioni per rendere le superfici idonee a ricevere il deposito di nichel. La vasca di nichelatura (cella elettrolitica) contiene i sali di nichel con tutti gli additivi e il nichel metallo (anodi) che con il passaggio della corrente elettrica andrà in soluzione e formerà il deposito di nichel sugli oggetti da rivestire. Tutti i parametri fisici del processo vengono controllati automaticamente, le concentrazioni di tutti i prodotti nelle varie vasche vengono ripristinati in continuo in base alla superficie trattata (corrente fluita) o su analisi chimica effettuata a frequenze prestabilite ed aggiornate.

 

STATICO

Gli oggetti di dimensioni maggiori della minuteria vengono nichelati agganciandoli a opportuni telai. La nichelatura così eseguita oltre a consentire eccellente estetica, massimizza le performance di resistenza alla corrosione grazie al fatto che i particolari possono essere agganciati e mantenuti con l'orientamento migliore nella cella elettrolitica di nichelatura.

Gli impianti di nichelatura statica della Tobaldini,  inoltre, possono eseguire la nichelatura a doppio strato (duplex) che consente, grazie alla differenza di potenziale fra il deposito di nichel semilucido e il soprastante deposito di nichel lucido, di incrementare la resistenza alla corrosione a parità di spessore totale di nichel.

DIMENSIONI MASSIME TRATTABILI

  • Alluminio, Zama 400 x 400 x 900

  • Ferro, Ottone/Rame, Acciaio inox 2.700 x 500 x 1.200

APPLICAZIONI

Imbutiti, torniti, forgiati, viteria, stampati, tubi, lamiere, assemblati.

 

ROTOBARILE

La minuteria viene convenientemente nichelata in massa a rotobarile per tutti quei particolari che, posti in rotazione nel barile, non creano inceppamenti nello scivolamento reciproco dei particolari.

POSSIBILI FINITURE

  • trattamento antigrippaggio al teflon​

TOBALDINI SPA  

Sede di Altavilla Vicentina

TRATTAMENTI GALVANICI

Via Olmo S.R. 11 n° 64

36077 Altavilla Vicentina (Vicenza)

TEL. 0444 349177

E-MAIL

tobaldini@tobaldini.it

preventivi.altavilla@tobaldini.it

TOBALDINI SPA  

Sede di Gambugliano

TRATTAMENTI ZINCO ALLUMINIO LAMELLARE

Via del Lavoro n° 8

36050 Gambugliano (Vicenza)

TEL. 0444 951688

 

E-MAIL 

preventivi.gambugliano@tobaldini.it

 

P.I. 00312250244 | © 2019 by Tobaldini SPA