FOSFATAZIONE

Che cosa è?

La fosfatazione è un processo chimico mediante il quale, su materiale ferroso opportunamente preparato viene innescata la formazione e la crescita di cristalli più o meno fini costituiti da sali di fosfato di zinco o manganese. Gli oggetti rivestiti da questi sali, risciacquati e asciugati possono essere oliati per una finitura solo fosfatata oppure possono passare a fasi successive quali verniciatura o giunzione con materiali gommosi.

Materiali

Acciaio al carbonio, ferro, C40, C45, AVP, AVZ

Normative

UNI ISO 9717

UNI 5343

UNI 4716

Settori

Automotive, militare, meccanica

Come viene realizzata

I particolari da essere sottoposti al processo di fosfatazione devono essere precedentemente sgrassati, all'occorrenza decapati per togliere eventuali film di ossido, e dopo i necessari risciacqui, immersi nella soluzione di fosfatazione ad una temperatura compresa fra gli 80 e i 90 °C. Vengono controllati e mantenuti i parametri chimici durante i vari cicli di fosfatazione che durano all'incirca mezz'ora. Una volta ottenuto lo spessore desiderato (3 - 6 micron di norma) gli oggetti fosfatati vengono risciacquati  ben asciugati e oliati. La quantità di fosfatazione presente su oggetti fosfatati può essere espressa anche in peso, ovvero grammi per metro quadrato di superficie fosfatata.  La oliatura ha lo scopo di conferire una maggiore resistenza alla corrosione.

 

Cesto

Il processo di fosfatazione avviene senza il passaggio di corrente elettrica per cui non sono necessari particolari agganci per garantire il contatto elettrico, tuttavia particolari di dimensioni maggiori della minuteria o anche di grandi dimensioni possono essere trattati convenientemente opportunamente agganciati o in adeguati cesti.

Show More

FINITURE DISPONIBILI

  • allo Zinco

  • al Manganese

DIMENSIONI MASSIME

840 x 320 x 370

APPLICAZIONI

Viteria, perneria, lamiera pressopiegata, molle, seger, 

 

Rotobarile

Il processo di fosfatazione avviene senza il passaggio di corrente elettrica per cui non sono necessari particolari agganci per garantire il contatto elettrico, e nel caso si debba trattare della minuteria questa può essere trattata agevolmente in rotobarile. In questo caso in genere la fase finale di asciugatura e oliatura viene eseguita in centrifuga

Show More

TIPOLOGIE

  • allo Zinco

  • al Manganese

APPLICAZIONI

Viteria, molle, clips, 

Trattamenti aggiuntivi

DEIDROGENAZIONE

La deidrogenazione, è necessaria su materiali che, avendo assorbito idrogeno nel corso del trattamento di zincatura, rischiano la rottura a fatica o per tensionamento. La deidrogenazione avviene per riscaldamento ad almeno 180 °C per due ore appena eseguita la zincatura, o con ciclo termico richiesto dal cliente con sue specifiche. Se non si esegue immediatamente la deidrogenazione, l'idrogeno si stabilizza dei legami con materiale base, per cui non è più possibile spostarlo, almeno non in quantità adeguata da scongiurare rischi di rottura.

 

TOBALDINI SPA  

Sede di Altavilla Vicentina

TRATTAMENTI GALVANICI

Via Olmo S.R. 11 n° 64

36077 Altavilla Vicentina (Vicenza)

TEL. 0444 349177

E-MAIL

tobaldini@tobaldini.it

preventivi.altavilla@tobaldini.it

TOBALDINI SPA  

Sede di Gambugliano

TRATTAMENTI ZINCO ALLUMINIO LAMELLARE

Via del Lavoro n° 8

36050 Gambugliano (Vicenza)

TEL. 0444 951688

 

E-MAIL 

preventivi.gambugliano@tobaldini.it

 

P.I. 00312250244 | © 2019 by Tobaldini SPA