BRILLANTATURA ELETTROLITICA

COS'E'

Il processo di brillantatura elettrolitica conferisce ad acciai inossidabili soprattutto della serie 300 un aspetto lucido brillante, simile ( in alcuni casi migliore) a quanto si può ottenere con la spazzolatura meccanica.

Il processo  di elettrolucidatura avviene per via elettrochimica quindi con passaggio di corrente elettrica,agganciando i particolari da brillantare ad appositi telai. La brillantatura elettrolitica avviene per asportazione selettiva delle micro rugosità superficiali presenti sulla superficie del pezzo, fino ad ottenere una superficie sempre più speculare. Di conseguenza la elettrolucidatura  può modificare misure meccaniche molto precise, nel senso che l’asportazione di materiale può causare una diminuzione delle quote originali. Per quote dove è necessario mantenere tolleranze dal centesimo di millimetro in giù si rende necessario tenerne conto in fase di progetto

Materiali

Acciaio inox AISI 316, AISI 304, AISI 303, AISI 302, AISI 430 

Settori

Pompe,nautico,arredamento da esterno.

Come viene realizzata

I materiali da elettrolucidare vengono trattati con impianti dedicati. Questi impianti sono costituiti da una serie di vasche, poste in linea con una precisa logica, contenenti dei preparati specifici, adatti a eseguire opportune attività sui particolari che vi verranno immessi. In funzione della fase specifica, ogni vasca è dotata di controlli di temperatura, di sorgenti controllate di corrente, di dosatori in grado di  ripristinare le soluzioni, di pompe filtro, di controlli di livello, di aspirazioni, ecc. Il materiale per la brillantatura  elettrolitica, viene spostato da una vasca all'altra tramite dei carri ponte che eseguono un preciso ciclo, che può essere diverso in funzione dei diversi oggetti da trattare. Normalmente il ciclo base prevede una serie di sgrassature con soluzioni detergenti sia chimiche che elettrolitiche, per eliminare oli e grassi e rendere perfettamente bagnabile la superficie degli oggetti. Segue quindi la elettrolucidatura e una successiva  serie di risciacqui.

 La cella elettrolitica dove avviene la brillantatura elettrolitica è costituita da una vasca contenente acido fosforico, solforico e specifici additivi (per controllare la finitura, la lucentezza e la capacità di dare aspetto uniforme). Gli anodi  sono in piombo con piccole percentuali di altri metalli.  

 

Statico

La elettrolucidatura avviene grazie al passaggio di consistenti quantità di corrente elettrica. Per questo è necessario stabilire un buon contatto elettrico, cosa che risulta possibile solo agganciando i particolari da elettrolucidare a specifici telai, ne consegue che la elettrolucidatura è praticabile con buoni risultati solo a statico.

DIMENSIONI MASSIME TRATTABILI

300 x 500 x 800

APPLICAZIONI

Lamiera imbutita,torniti, viteria, stampati, molle, tranciati.

TOBALDINI SPA  

Sede di Altavilla Vicentina

TRATTAMENTI GALVANICI

Via Olmo S.R. 11 n° 64

36077 Altavilla Vicentina (Vicenza)

TEL. 0444 349177

E-MAIL

tobaldini@tobaldini.it

preventivi.altavilla@tobaldini.it

TOBALDINI SPA  

Sede di Gambugliano

TRATTAMENTI ZINCO ALLUMINIO LAMELLARE

Via del Lavoro n° 8

36050 Gambugliano (Vicenza)

TEL. 0444 951688

 

E-MAIL 

preventivi.gambugliano@tobaldini.it

 

P.I. 00312250244 | © 2019 by Tobaldini SPA